Orari di apertura:

Lu - Sa: ore 7:30 - 12:30 e 15:00 - 19:00

La nostra storia

Circa 90 anni fa…

1923
Fondazione della latteria sociale di Castelrotto
Estratto del registro dei verbali (traduzione dal tedesco): “Fondazione durante l’assemblea generale costituente tenutasi in data 15.04.1923 alle ore 10.30 del mattino nell’Osteria Rössl a Castelrotto.”
il presidente, Johann Profanter.
Fabbricazione di burro, formaggio magro.
1924
Costruzione della sede della cooperativa al prezzo di circa 128.000 lire, allestimento al prezzi di circa 90.000 lire (20 soci a favore, 8 contrari).
Prezzi di vendita: 1 l di latte intero a 1 lira, latte scremato per i soci a 25 centesimi, per non-soci a 30 centesimi, il siero di latte viene usato come foraggio per i maiali.
1925
41 soci.
Estratto del registro dei verbali (traduzione dal tedesco): “ Il decano Riffesser ha tenuto un discorso molto bello in cui ci ha particolarmente incoraggiati e spronati a una stretta coesione.”
1927
Costruzione del nuovo porcile.
1931
71 soci.
1932
Furto con scasso nella latteria, sono stati rubati 1.667,45 Lire, il danno doveva essere diviso tra i soci.
1936
Dalla sua fondazione la società cooperativa soffre di gravi problemi di liquidità dovuti alla sostruzione dell’edificio. Ora si spargono delle voci che chiedono il scioglimento della cooperativa. La quota sociale è stata aumentata da 300 lire a 1.200 lire. Alcuni soci hanno dovuto vendere il bestiame del proprio maso per procurare il denaro necessario.
1937
62 soci.
Il 5% delle partecipazioni per il latte fornito dai soci viene usato per l’ammortamento dei debiti. La quota sociale viene abbassata da 1.200 lire a 200 lire. La differenza però non viene rimborsata ma usata ancora per l’ammortamento dei debiti.
1939
45 soci.
Si cerca di promuovere la vendita di mangimi e concimi.
1939 – 1941 
Nomina di un amministratore straordinario per causa della situazione finanziaria durante i disordini del periodo bellico.
La maggior parte dei soci ha optato per la Germania.
1942
Viene aperta una sede a Bolzano.
1943
42 soci.
1940 . 1945
Un contributo di sostegno per il latte viene assegnato da parte dell’Ufficio dell’Alimentazione. Così la cooperativa è riuscita a tenere a galla l’attività commerciale della società.
1948
38 soci.
Vengono prese in considerazione delle riflessioni se il porcile deve essere dato in affitto o addirittura venduto. Inoltre si delibera l’affitto della licenza di Bolzano.
1949
36 soci.
Per causa dei costi troppo elevati viene presa la decisione di collaborare con la Federazione Latterie di Bolzano.
1951
L’afta epizootica si estende nelle strutture dei soci e in seguito la fornitura di latte cala in modo radicale.
1952
50 soci.
Si riscontra una tendenza al rialzo nel giro d’affari ma nella sede data in affitto a Bolzano che porta il proprio nome non viene venduto il proprio latte (amarezza durante l’assemblea plenaria).
1955 – 1958
Apertura di due punti di vendita a Selva e a Ortisei.
1956
Per la prima volta il punto vendita offre una gamma di altri alimenti oltre ai latticini della latteria.
1957 
65 soci.
Costruzione del magazzino per gli articoli per l’uso agricolo e casalingo. Acquisto di un furgone.
1959
80 soci.
1964 1 febbraio: Sospensione del trattamento del latte nella latteria di Castelrotto. Da ora in poi il latte viene raccolto presso la latteria e da lì trasportato al centro latte di Bolzano. Tuttavia la rendicontazione viene svolta tramite la latteria di Castelrotto. Seguono lunghe discussioni se la cooperativa dovesse continuare a dedicarsi alla vendita di merci o meno. Alla fine si è giunti alla conclusione di accettare questa sfida.
1972
90 soci.
1977
A maggio tutti i soci vengono assunti dalla neofondata cooperativa lattiero-casearia Mila a Bolzano. La raccolta del latte nella latteria di Castelrotto viene sospesa, e anche i processi amministrativi vengono svolti direttamente da Mila. In seguito a profonde riflessioni e a varie visite di simili imprese la cooperativa decide di concentrare la sua attività sul commercio di mangimi, concimi, articoli per l’uso agricolo e alimenti. La cooperativa registra subito un notevole incremento del fatturato.
15.11.1977
Cambiamento del nome ” Latteria Sociale di Castelrotto Soc. a. g. l.” in “Cooperativa agricola di approvvigionamento di Castelrotto Soc. coop. a.r.l.”. Nonostante il nuovo scopo i soci non abbandonano la cooperativa.
1982
Ottenimento della licenza di vendita per tutte le categorie di prodotti. Grazie a questo la merce può essere venduta anche ai non-soci. La scuola media di Castelrotto prende in affitto un locale per una classe durante la costruzione del nuovo edificio scolastico.
1987
Viene acquistato il primo personal computer, un Olivetti M24.
1995 21.04.1995
Cambiamento del nome “Cooperativa agricola di approvvigionamento Soc. coop. a.r.l.” in “Cooperativa di consumo di Castelrotto Soc. coop. a.r.l.”.
1996
L’ampliamento dell’edificio permette una presentazione migliore della gamma dai prodotti, e così si raggiunge una superficie di vendita pari a circa 100m². Tuttavia un 2° lotto è ancora in sospeso.
2001
Termine della realizzazione del 2° lotto con la commercializzazione della carne di provenienza locale. Seguono discussioni sull’urbanistica ed intensi lavori di progettazione.
2008
In autunno iniziano i lavori di costruzione del nuovo edificio.
2009
Il 20.06. si tiene l’inaugurazione della nuova struttura commerciale che porta il nome “Konsum Markt”. I punti vendita delle imprese artigiani locali “Macelleria Silbernagl” e “Panificio/Pasticceria Burgauner” vengono integrati nel negozio. La superficie di vendita è ormai pari a 500m².
2011
La società cooperativa conta più di 400 soci.
2017
600 soci.
Offerte attuali di Coop arrow_forward
Orari di apertura:

Lu - Sa: ore 7:30 - 12:30 e 15:00 - 19:00